Guglielmo Pellarin

Corno

Primo corno dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Guglielmo Pellarin ha collaborato con diverse orchestre tra cui l’Orchestra del Teatro Verdi di Trieste, l’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, l’Orchestra Filarmonica della Scala e l’Orchestra Filarmonica Toscanini.

Svolge intensa attività cameristica e solistica. In trio assieme al pianista Federico Lovato e al violinista Francesco Lovato. Oltre al repertorio classic, eseguono le trascrizioni integrali della serenata op. 11 di Brahms e del “Till Eulenspiegel” op. 28 di Strauss per loro arrangiate in esclusiva da D. Zanettovich e F. Francescato, e in duo con F. Lovato ha inciso per l’etichetta Audite “French Music for Horn and Piano”. Ha eseguito in prima assoluta il concerto per corno e archi a lui dedicato dal compositore F. Perez Tedesco. Assieme a A. Oliva, F. Di Rosa, A. Zucco e C. Palermo, prime parti dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e della Royal Concertgebouw Orchestra, forma il Quintetto di fiati italiano.

È docente di corno presso i corsi di perfezionamento “I Fiati” dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, e presso il Conservatorio C. Pollini di Padova.
Dopo la Laurea in Matematica all’Università di Padova, sta frequentando il Corso di Laurea Magistrale in Matematica presso l’Università la Sapienza.